Blugirl

Se "bianco" fa rima con "tempo che passa", mostrarsi con i capelli al naturale non vuole dire rassegnarsi a invecchiare e, quindi, trascurarsi. Indica anzi accettare una nuova immagine di sé al punto da renderla il proprio tratto distintivo.

Per valorizzare il proprio look sale e pepe, abbiamo chiesto al make up artist e consulente di immagine, Maurizio Magnoni, alcuni suggerimenti sul trucco indicato per chi ha deciso di non tingersi i capelli.

Il trucco per chi porta i capelli bianchi

Portare i capelli bianchi, grigi o brizzolati è una scelta coraggiosa. Ma come orientarsi con il trucco? Abbiamo rivolto i dubbi più comuni al make up artist

Capelli bianchi: accettare una nuova immagine di sé

Look total white? Spesso dietro questa scelta estrema c'è una precisa volontà di mostrarsi come si è, nonostante gli anni che passano.

Lasciare che i propri capelli ingrigiscano senza nasconderli con le colorazioni è un simbolo di forza e personalità, assicurano gli psicologi. Non a caso dal "pianeta" Hollywood a quello della gente comune, si parla sempre più spesso di orgoglio grey, una chioma bianca o brizzolata cioè da esibire con fierezza.

Capelli bianchi? Sì, purché curati

Scelta coraggiosa, il bianco non è così facile da portare: se la schiavitù della tinta è stata abolita, ci si deve ricordare che le cure da dedicare ai capelli bianchi sono extra.

"Un primo suggerimento per chi vuole portare i capelli bianchi o brizzolati è quello di avere i capelli in ordine - dice il make up artist Maurizio Magnoni. Il taglio deve essere curato, non necessariamente corto; vanno bene anche i capelli di media lunghezza, legati con un fermaglio, oppure avvolti in una treccia legata a crocchia. L’importante è che siano tenuti in ordine, senza ombra di effetti ingialliti o crespi, per contrastare i quali si suggerisce prodotti anti-giallo e condizionanti.

Solo così si ottiene un primo risultato elegante con i capelli bianchi che incornici il viso.

Curare la base del maquillage

Dopo esserci assicurate di avere i capelli in ordine, entriamo nel vivo del trucco per i capelli bianchi.

Come prima cosa, chiariamo che non è necessario sfoggiare un colorito più scuro del proprio per ringiovanire un volto dalla chioma bianca: "anzi, è vero il contrario - asserisce Magnoni - dai 50, 60 anni e oltre un incarnato chiaro è indice di freschezza; non dimentichiamo inoltre che a quest'età la pelle potrebbe avere tante discromie, macchie e imperfezioni. Usare il fondotinta scuro è un errore, perché scurisce l’imperfezione già presente sulla pelle.

L'ideale quindi è usare prima un correttore per schiarire macchie e sopra un fondotinta tono su tono, meglio se fluido, dato che il compatto segna tanto, rischiando di infilarsi nelle grinze della pelle.
Il correttore applicato ad arte, inoltre, cioè sotto le guance o nel taglio della bocca comporta un effetto ottico che fa "salire" rispettivamente zigomi e labbra.

Se ci si vuole vedere più colorite si può usare una spennellata di terra, sempre abbinata ai propri colori di base.

Evitare il nero sugli occhi

Per quanto riguarda il trucco occhi, va evitato il nero (per matita, ombretti e mascara) perché con i capelli bianchi, grigi o brizzolati si nota molto e appesantisce lo sguardo: la scelta sarà orientata sui toni del marrone o del grigio.

E in genere è meglio non considerare le palpebre con una tavolozza su cui sfumare tanti colori, a meno che non sia richiesto da un'occasione particolare, quando ad esempio si può coordinare l'ombretto all'abito.

I prodotti giusti per il trucco occhi della donna che porta i capelli bianchi sono: un tocco di illuminante nell’incavo dell'occhio, matita, mascara e, se si vuole, un pizzico di ombretto per fare la famosa mezzaluna.

Molta cura va prestata alle sopracciglia che, in caso di incanutimento, vanno scurite con la matita specifica di colore bruno, castano o biondo, a seconda della carnagione. Si procede con piccoli tratteggi che ridanno profondità allo sguardo e non con linee e intere.

Come truccare gli occhi se si portano i capelli bianchi

I capelli bianchi, a causa della loro assenza di colore, mettono in risalto il viso: proprio per questo motivo la donna che ha deciso di non tingersi i capelli deve prestare la massima cura all'armonia dei suoi colori di base (occhi e carnagione) con il trucco. "In questo modo si sdrammatizza molto il look total white" - dice Magnoni, il quale suggerisce di rispettare la base fredda o calda dei propri colori.
"In particolare, su una donna con occhi azzurri, quindi di base fredda (e capelli grigi/bianchi) è perfetta una matita blu scuro, marrone tortora o grigio.

In caso di occhi scuri o verdi, quindi di base calda (perché contiene pigmenti gialli), è meglio orientarsi su una matita marrone, al quale abbinare un ombretto bronzo, oppure una matita verde.

A sorpresa, il viola è un colore che sta bene a tutte indipendentemente dal colore degli occhi. Sugli occhi marroni crea un'illusione ottica che li fa sembrare quasi verdi, sugli occhi verdi ne mette in risalto il colore dell'iride e su quegli azzurri riproduce un effetto molto magnetico. Naturalmente si intende un tipo di viola non troppo vistoso, ma simile alla terra bruciata.

Sono in genere da evitare tutti i colori pastello e tutti i colori che macchiano come i blu e i verdi intensi.

Quale fard per il look capelli bianchi?

Il fard non va dimenticato perché riproporziona i volumi del viso.

"Le carnagioni chiare useranno un fard nei toni del rosa delicato, quelle scure invece si orienteranno verso i pesca; sconsiglio tutte le armonie accese, come la gamma dei corallo e dei fucsia - spiega il consulente di immagine Maurizio Magnoni.

Se non si volesse usare il fard, si può utilizzare la terra, che va spolverata dapprima su tutto il viso e poi stesa sugli zigomi, in modo da creare una stratificazione di giochi di luce su tutto il viso.

Quale rossetto con i capelli bianchi?

Capitolo rossetto: come va usato?

In questo caso, si hanno a disposizione 2 opzioni:
1) si disegna le labbra con una matita morbida color labbra che vada a coprire tutta la mucosa, e sopra si passa il lucido a lunga tenuta. In questo modo il colore dato dalla matita non va via alla prima tazzina di caffè.

2) Si colora le labbra con un rossetto classico idratante, quindi non troppo opaco e nemmeno troppo lucido.

Sono da evitare tutti i colori scuri perché renderebbero le labbra più sottili. Il colore ideale del rossetto è color labbra, appena aranciato, poiché dona freschezza. Se si vuole giocare con il colore si può ricorrere al gloss, aranciato o rosato.

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.610 posts 426k followers

Make up your life

Beauty cards