Bronzer

Sai scegliere il bronzer giusto per il tuo skin tone?

Effetto pelle baciata dal sole anche senza tintarella? Basta scegliere il bronzer giusto e applicarlo nel modo corretto. Regalandovi un summer look strepitoso e un viso super luminoso!

Tempo di estate, tempo di abbronzatura. E di quel bel colorito dorato che compare sul viso, valorizzandone naturalmente i lineamenti. Un effetto che può essere accentuato anche grazie all’aiuto di un must have del make up, il bronzer. Ovviamente se si sa come applicarlo e, soprattutto, di quale colore sceglierlo.

Perché se è vero che il bronzer è in grado di donare al proprio volto quel tocco di luminosità e colore in più, è vero anche che se si sceglie la nuance sbagliata, il risultato può essere molto diverso (peggiorando la situazione). Ecco perché è importante chiedersi se il prodotto che state usando è davvero quello più giusto per valorizzare il vostro skin tone, donandovi quell’effetto di calore e volume che fa tanto estate. E che tanto piace!

Cos’è il bronzer?

Per prima cosa è bene capire di cosa stiamo parlando. Spesso, infatti, il bronzer viene confuso con un altro prodotto per il make up viso, il blush. E questo è anche uno dei motivi per cui, a volte, ne viene fatto un utilizzo totalmente errato (e con un effetto non proprio al top).

Blush VS Bronzer

Il blush o fard, infatti, che solitamente ha tonalità più fredde, si utilizza in modo particolare sulle gote e le guance, per donare al volto un colorito più sano. Non a caso la parola blush significa arrossire. Le classiche guance rosa tipiche di chi sta bene.

Quando si parla di bronzer, invece si intende la terra abbronzante, ovvero un prodotto che ha lo scopo di regalare al viso il tono tipico dell’abbronzatura. Sfumandolo su tutto il volto per donargli maggior volume e luminosità. Per un summer look eccezionale anche senza aver preso il sole.

Tipologie

Il bronzer può essere di diverse tipologie con finish più opache, adatte a chi voglia ottenere un effetto più “scolpito” sul viso, o luminose, se si vuole dare maggior luce e “brillantezza” alla pelle. Ma non solo. Anche se solitamente viene venduto in polvere, ci sono dei bronzer con una texure liquida e che, ovviamente, necessitano maggior attenzione nel momento della posa.

Un prodotto che, quindi, anche a seconda dell’effetto desiderato, può essere utilizzato da chiunque (e con qualsiasi tipo di carnagione) purché, come detto, si opti per la tonalità giusta in base al proprio incarnato.

Bronzer ragazze

Scegliere il bronzer giusto

Per farlo è importante valutare la propria base di partenza, senza voler imitare coloriti che non vi appartengono, con nuance troppo scure rispetto alla vostra pelle. In questo modo vi garantire un effetto totalmente naturale, simile a quello che si ottiene con la prima abbronzatura, e privo di macchie o contrasti troppo marcati e per nulla belli da vedere.

Prima consiglio a cui prestare attenzione, quindi, è scegliere sempre un bronzer che non superi mai troppo la tonalità del sottotono della pelle, massimo di una o due.

Bronzer pelle

Nello specifico è bene optare per:

  • tonalità calde, se si ha una carnagione chiara (solitamente con i capelli biondi o castano chiaro, tendenti al biscotto con un sottotono rosato o al marroncino molto molto leggero e da usare con parsimonia (assolutamente da evitare le tonalità scure);
  • nuance tendenti al pesca o al beige, se oltre alla pelle chiara si hanno i capelli castani
  • colori più simili alla terracotta, bronzati, ramati, o che si avvicinano al marrone medio con sottotono neutro, se si ha un incarnato di tonalità “media”, ambrato, e una chioma già naturalmente scura;
  • in caso di pelle più scura, invece, è bene optare per bronzer altrettanto scuri, dal sottotono caldo e brillante (una texure opaca, infatti, può rischiare di ingrigire la cute), con colorazione rosso-rosata.

Ma non solo. La scelta del bronzer giusto, infatti, non vale solo in relazione al tipo di pelle ma anche a seconda dell’effetto che si vuole ottenere sul viso:

  • se l’intento è quello di donare più “calore” alla tonalità della cute è preferibile scegliere bronzer caldi, aranciati e brillanti, per dare luce al volto;
  • se, invece, si vuole ottenere maggior volume, i colori migliori sono quelli leggermente più freddi e opachi.

Come si applica

Ovviamente avendo cura di applicarlo nel modo corretto. Con il bronzer, infatti, il risultato sulla pelle dovrebbe essere simile a quello dell’abbronzatura. Un po' come una prima tintarella. Per questo è bene utilizzarlo solo su quelle zone del viso che già normalmente, aumenterebbero il loro colorito se esposte al sole, come la parte centrale della fronte, gli zigomi, il naso e il centro del mento.

Se si vuole, poi, è possibile applicarne un po’ anche su collo e décolleté, evitando stacchi di colore troppo bruschi e poco naturali. Ricordandovi sempre di utilizzare poco prodotto, distendendolo bene con il pennello per poi sfumarlo:

  • partendo dalla fronte (dall’attaccatura dei capelli);
  • passando per gli zigomi, disegnando un arco dalla tempia all’angolo delle labbra;
  • e ai lati del naso, lasciando un punto luce in prossimità del “ponte”;
  • per poi finire sulla mandibola, sfumando il prodotto in eccesso anche sul collo.
Bronzer collo

E prestando sempre attenzione a non creare marcature o chiazze, ma stendendo il prodotto in modo omogeneo, seguendo gli accenti e le linee naturali del volto.

Pochi e semplici accorgimenti per scegliere e utilizzare correttamente il vostro bronzer. Garantendovi un make up estivo, fresco e naturale in momento della giornata.  Proprio come se foste appena state baciate dal sole!

Riproduzione riservata
dmbeauty

3.064 posts 449k followers

Make up your life

Beauty cards