8 errori comuni durante la pulizia del viso

La pulizia del viso dev'essere di prassi quotidiana, ma sei sicura di realizzarla correttamente? Scopri gli errori più comuni che è bene evitare per una pelle perfettamente pulita e curata al meglio!

I 7 errori più comuni durante la pulizia del viso

Sapevi che le salviettine struccanti vanno utilizzate prima, e mai dopo, la detersione del viso? Scopri questo ed altri errori comuni da evitare durante la pulizia del viso

Strofinare vigorosamente gli occhi per eliminare il trucco, non sciacquare il viso dopo esserti struccata, scegliere il detergente sbagliato, non utilizzare il tonico.

A volte, per colpa della fretta oppure perché non si ha voglia di dedicare troppo tempo alla propria skincare prima di coricarsi, si commettono alcuni errori di pulizia del viso.

Ma - anche se spesso ce ne dimentichiamo - rimuovere ogni residuo di trucco della giornata è un passaggio importantissimo per far respirare la pelle durante la notte.

Sfoglia la gallery per saperne di più!

Strofinare gli occhi per rimuovere il trucco

1. Strofinare vigorosamente gli occhi per eliminare il trucco

A volte si è di fretta, oppure non si ha voglia di dedicare troppo tempo alla propria skincare prima di coricarsi; ma rimuovere ogni residuo di trucco della giornata è un passaggio importantissimo per far respirare la pelle durante la notte.

Il modo migliore per farlo? Sicuramente senza strofinare gli occhi, in quanto ciò potrebbe irritare la delicatissima zona perioculare, favorendo le irritazioni e anche l'insorgenza delle anti-estetiche palline chiamate xantelasmi, nei soggetti predisposti.

Con un buon detergente, un dischetto e un delicato movimento circolatorio sarai in grado di rimuovere anche il trucco waterproof, in men che non si dica.

Utilizzare le salviettine struccanti dopo esserti sciacquata il viso

2. Non sciacquare il viso dopo esserti struccata

Spesso gli ultimissimi residui di trucco, i più difficili, come mascara o kajal scuro nell'interno occhi, vengono rimossi con una salvietta struccante.

A dire il vero, le salviettine nascono con l’intento di rendere più immediata la fase di rimozione del make up e sarebbe meglio utilizzarle solo in caso di necessità oppure come primo step, e solo successivamente procedere con il detergente, in quanto le sostanze presenti al loro interno potrebbero irritare le pelli più sensibili.

Lavarsi il viso con il sapone

3. Lavarsi il viso con il sapone

Il Ph della nostra pelle è naturalmente acido, fattore che ci protegge dall'attacco dei batteri ostili ed è bene evitare il più possibile di alterarlo. Il sapone (intendiamo quello non indicato per il viso, cioè fatto con grasso e soda o potassa caustica) a contatto con l'acqua sviluppa un Ph alcalino che si trova in contrasto con il Ph della nostra pelle.

Meglio optare per un detergente appositamente studiato o un sapone specifico per il volto.

Lavarsi il viso con il bagnodoccia

4. Lavarsi il viso con il bagnodoccia

Stesso discorso vale per il bagnodoccia o bagnoschiuma, sicuramente più delicati rispetto ad un sapone, ma comunque pensati per la detersione del corpo e non del volto, quindi più aggressivi.

Ricordiamo inoltre che i profumi, in dosi più o meno consistenti, rappresentano da sempre una delle cause principali di allergia da contatto e questi prodotti al loro interno ne contengono quasi sempre.

Scegliere il detergente sbagliato

5. Scegliere il detergente sbagliato

Passaggio fondamentale e su cui spendere qualche minuto di tempo. Innanzitutto, è necessario capire la tipologia di pelle che ti caratterizza. Se l'hai secca e sensibile, dovrai scegliere un detergente per pelli delicate, idratante e lenitivo. Se, invece l'hai grassa, allora è bene optare per uno opacizzante e sebo-regolatore. Mai il contrario.

Hai la pelle normale, e ti è capitato di riscontrare dei problemi che non hai mai avuto come brufoletti o zone arrossate? Molto probabilmente stai utilizzando un prodotto troppo aggressivo, e l'epidermide si sta "difendendo" lanciandoti degli allarmi.

Scegliere il giusto prodotto detergente è una delle chiavi per una perfetta pulizia del viso.

Utilizzare le dita o le unghie per rimuovere i residui di trucco

6. Utilizzare le dita per rimuovere i residui di trucco

Il kajal scuro, il rossetto rosso e il mascara waterproof sono difficili da rimuovere? Dischetti e cotton fioc saranno i tuoi migliori alleati.

Meglio evitare di strofinare occhi e labbra, zone delicatissime, con le dita per cercare di rimuovere il trucco.

La risposta è, quindi... accessoriati!

Non utilizzare il tonico

7. Non utilizzare il tonico

Chi non lo hai mai utilizzato, non ne sente la mancanza, ma chi, invece, lo utilizza con regolarità sa che non può più farne a meno.

A cosa serve il tonico per il viso e quando si applica? È una lozione a base di sostanze che aiutano la pelle a mantenere inalterato il suo grado di acidità. Come accennato precedentemente, il Ph della pelle alterato da prodotti aggressivi, può essere la causa di brufoli, discromie, acne, pelle spenta e opaca.

Il tonico, aiuta, inoltre, ogni giorno a mantenere la pelle luminosa e raggiante in quanto libera di respirare.

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.610 posts 426k followers

Make up your life

Beauty cards